Concluso l’accordo per la vendita di CEIT a Circet

Circet acquisisce il 100% delle azioni di CEIT.

Le trattative, avviate nel 2021, hanno portato il Gruppo Igefi – proprietario di CEIT– a cedere la totalità delle quote a Circet, leader europeo nei servizi per le Infrastrutture di rete di telecomunicazione.

Circet – con oltre 2,4 miliardi di fatturato e più di 10mila dipendenti – è il principale  provider di servizi di infrastrutture di rete in Europa. Con questa operazione, Circet entra nel mercato italiano con la forza della solida reputazione e del valore fornito dal posizionamento di CEIT.

L’operazione è stata così commentata dall’Amministratore Delegato di CEIT Fabrizio Perletta: 

Dopo molti anni di crescita continua nel mercato italiano, nell’ambito del Gruppo Igefi, per CEIT e i suoi dipendenti entrare a far parte di Circet è un grande traguardo, in particolare in un mercato nel quale i Clienti richiedono sempre più investimenti, competenze e capacità di realizzazione delle reti e delle infrastrutture. Le sinergie industriali e culturali che potremo sviluppare ed arricchire nel Gruppo Circet ci permetteranno di continuare a fornire servizi di alta qualità ai nostri Clienti e quindi di scrivere ancora pagine di successo nella storia di CEIT

Circet è il principale fornitore di servizi di infrastrutture di rete in Europa. La società opera nel mercato in rapida crescita dei servizi di infrastruttura di rete, supportata da massicci investimenti per l’implementazione della banda larga superveloce fissa e mobile.

In quanto leader in Europa (specialmente in Francia, Regno Unito, Irlanda, Germania, Spagna, Belgio e Olanda), la base di clienti di Circet comprende i principali operatori di telecomunicazioni (Orange, Altice, Iliad, British Telecom, Eir, Deutsche Telekom, Telefonica, Vodafone, Proximus, KPN, tra gli altri), le autorità locali e le aziende specializzate nella distribuzione rurale per colmare il digital divide e le principali aziende pubbliche e private che possiedono infrastrutture di rete.

Circet è presente in 12 paesi, con un fatturato di 2,4 miliardi di euro nell’ultimo anno e circa 10.300 dipendenti 


×